Trekking Meditativo Notturno sul Terminillo e Laboratorio di Forest Therapy

Sabato 18 Luglio

Trekking Meditativo Notturno

Laboratorio in AntropoEcologia, Forestbathing e Forest Therapy

  Avete mai camminato in montagna sotto la luna, ascoltato i rumori del bosco nella notte e guardato sotto di voi da molto lontano le città addormentate?

 Sono esperienze molto profonde che acuiscono i sensi, le percezioni cambiano e la vista perde la sua importanza, cedendo spazi inesplorati all'udito e all'olfatto, cambia il nostro modo di intendere le cose ed interpretare la natura che ci circonda con occhi diversi. Mettiamo passo dopo passo in questa natura che ci accoglie oscura come un ventre materno prima della nostra nascita.

 L'estate è arrivata e le temperature montane si fanno più docili, permettendoci di attraversare il loro magico ambiente.

Sabato 18 Luglio vi condurremo dove la luce delle stelle guiderà i nostri passi attraverso un trekking meditativo ed introspettivo, giungendo fino alla vetta del Monte Terminillo, da qui fra le rocce calcaree ci dedicheremo ad una profonda meditazione immaginale e da lontano osserveremo i bagliori del mondo sottostante, ascoltando la voce del vento, i sussurri della montagna e gli echi della notte.

L'avventura tuttavia non risiede soltanto in questa esplorazione montana notturna, perchè prima di salire sul Terminillo terremo nei boschi adiacenti un laboratorio di AntropoEcologia e Forestbathing in cui analizzeremo per circa un'ora i processi cognitivi che i boschi possono attivare all'interno della nostra mente.

 Durante questo approfondimento tracceremo una linea tematica che generalmente affrontiamo durante i nostri corsi di formazione in AntropoEcologia

-   Le radici storiche del distacco in natura

-   Il passaggio iniziatico

-  Qui ed Ora, il linguaggio degli animali

-  Identità e Natura

-  Ecologia consapevole come metodo meditativo

-  Evoluzione in Natura dal bambino all'adulto

-  Il ruolo del cammino

-  Foreste ed approccio sensoriale

-  Alberi e Radicemento Fisico

-  Come riconoscere la natura come Spazio Interiore

-  AntropoEcologia come terapia dell’anima

-  Alberi, foglie e comunicazion

- Ormone Verde e Mindfoulness

-FORESTBATHING

-Barefoot Meditation

- Filosofia delle vette

- Etica e Natura

- Outdoor ed Estremo

In questa Avventura nella Natura e nell'Anima  saremo guidati da Damiano Tullio, Alpinista, Guida Federtrek ma soprattutto Antropologo Culturale specializzato in Eco Antropologia Esistenziale, che negli ultimi anni ha sviluppato i suoi studi analizzando il ruolo della Natura come elemento Esistenziale costitutivo nella crescita emotiva dell’individuo. Insieme esploreremo tecniche e metodologie riassunte nel suo Saggio "Dalla Roccia al Samadhi" dove vengono affrontate dal punto di vista tecnico, cognitivo ed interiore le esperienze di una vita vissuta a contatto simbiotico con la Natura.  Ad oggi questo approccio è riconosciuto come metodo formativo all'interno di contesti scolastici ed universitari ed adoperato anche in diverse aree  terapeutiche come percorso Mindfoulness in Natura.

questo tipo di programma formativo è consigliato   Consigliamo  questo percorso ad ogni individuo, specialmente Genitori, ma soprattutto a coloro che lavorano con il pubblico specialmente, insegnanti, formatori, terapeuti, psicologi e medici;    ma anche a tutte quelle figure professionali che lavorano in contesti aziendali per favorire le capacità interrelazionali e sviluppare le capacità di ascolto delle proprie propensioni e di quelle dell'Altro. Vivamente consigliato a tutti coloro che frequentano o lavorano in Natura: istruttori, accompagnatori, guide alpine. Alcune tecniche apprese infatti possono essere utili per gestire meglio i gruppi ed affrontare eventuali problematiche esistenziali dei singoli legate alla sfera della consapevolezza, introspezione, evoluzione emotiva, cooperazione ed accettazione dei propri limiti.

    Modalità di partecipazione:

Il Cammino si terrà sul Monte Terminillo, dove sperimenteremo in una natura selvaggia ed incontaminata le tecniche di AntropoEcologia apprese.

Per la particolare natura delle nostre attività formative è nostra scelta etica mantenere un numero esiguo di partecipanti  per poter mantenere uno standard qualitativo conforme agli obbiettivi prefissati in queste esperienze, Natura vuol dire silenzio e contemplazione, attività molto difficili da attuare con gruppi numerosi.

Prenderemo quindi in considerazione le prime dodici richieste di partecipazione che dovranno pervenire entro il 15 Luglio.

Per prenotare è necessario inviare una mail all'indirizzo info@antropostudio.org , comunicando i propri dati anagrafici e numero di telefono e sarete immediatamente ricontattati.

La quota di partecipazione al Seminario è di Euro 30, nella quota è incluso il tesseramento alla Associazione Antropostudio per l'anno 2020

In caso di assenze non comunicate entro il 16 Luglio è previsto un pagamento completo della quota di partecipazione.

Attestati

Facendo parte di un più ampio panorama formativo in AntropoEcologia, per i partecipanti di questo singolo laboratorio su richiesta possiamo rilasciare un attestato di partecipazione relativo alle competenze apprese.

DETTAGLI -Partenza ore 17.00 da Roma con auto proprie - Ore 18.30 Meeting Point Rifugio Sebastian - Laboratorio di AntropoEcologia - Vetta del Terminillo dalla Cresta Sud Est -Tempo di percorrenza 5 Ore - Diff: E - Dislivello 400 M

I Mezzi

Dato il particolare momento Sanitario non ci è possibile attivare i nostri servizi di spostamento, i partecipanti quindi dovranno essere muniti autonomamente delle loro autovetture.

MUSURE COVID

Tutti i partecipanti dovranno portare nel loro zaino mascherine e guanti ed un disinfettante,

é richiesto un distanziamento fisico di almeno due metri fra i partecipanti che dovranno inoltre presentarsi con una Autodichiarazione di Stato di Salute, scaricabile anche dal Web.

Cosa Portare:

L’elemento fondamentale per un’escursione in sicurezza sono un buon paio di scarpe da trekking o da avvicinamento, preferibilmente con suola in vibram.

Nel caso di questa escursione in notturna non può mancare una torcia frontale.

vestiario adatto alla stagione; pantaloni lunghi, maglietta di cotone o traspirante, pile, guscio e mantella in caso di pioggia (in montagna è sempre bene vestirsi a strati traspiranti da poter togliere o rimettere in caso di caldo o freddo). Doppio paio di calzettoni di riserva ed un piccolo cambio in caso di pioggia da lasciare in auto.

Da mettere nello zaino :

cappello con visiera in caso di sole eccessivo, e berretto pesante in caso di vento freddo, una macchinetta fotografica ed un binocolo per catturare l’istante dell’avvistamento della fauna locale.

Consigliati ma non necessari i bastoncini telescopici per una migliore progressione in salita ed in discesa

Cosa Mangiare

Pranzo al Sacco

Consigliamo sempre oltre al classico panino e frutta, prodotti che possano dare energia immediata quali frutta secca, cioccolata, barrette energetiche.

(se richiesto con anticipo abbiamo anche la possibilità di rimanere per cena presso diverse realtà enograstronomiche del luogo)

La Fauna

Durante il trekking consigliamo vivamente di portare binocolo e macchinetta fotografica, nel percorso scelto è possibile fare l'avvistamento di cervi e caprioli, ed essendo questo il periodo di risveglio dal letargo con fortuna potremmo anche ammirare da lontano il furtivo passaggio dell'orso bruno marsicano.

Antropostudio

Viale del lido, 62- 00122

Cel 3483836933