SILENTIUM AUTUNNO – Ritiro in AntropoEcologia, Trekking , Forestbathing, Rewilding ed Avventura

SILENTIUM

10-11 Ottobre

RITIRO in AntropoEcologia (con metodo formativo Antropostudio)

PRATICHE FILOSOFICO ESPERIENZIALI IN NATURA

FORESTBATHING,

YOGA , TREKKING, Meditazione in Cammino

Natura e misticismo sono due elementi inscindibili in ogni cultura.

In ogni religione la montagna sacra appare come un percorso iniziatico per ottenere una sorta di illuminazione, ogni illuminazione giunge attraversando quel limite che distingue il mondo civile dalla natura incontaminata. Li dove finisce la cultura ed inizia la natura dimora il saggio, li dove non si ode la voce dell’uomo risiede l’anacoreta.

Le antiche genti italiche erano a conoscenza di questo prezioso dono che la natura poteva regalare al sapiente, a colui che era disposto ad abbandonare tutto per ricongiungersi al tutto, ecco perché l’intero arco appenninico è caratterizzato da siti rupestri in cui filosofi e uomini di fede hanno abbandonato gli agi della vita orizzontale per trascorrere mesi e anni nelle remote profondità di grotte o su precipizi per meglio comprendere il canto degli uccelli e l’indistinguibile bisbiglio della creazione, che a tratti si manifesta grandioso come una sinfonia orchestrale.

Queste testimonianze di una vita ancestrale in cui l’uomo era in grado di immergersi completamente nella natura e diventare tutt’uno con  essa attraverso sistemi filosofico dottrinali sono sopravvissute sino ai giorni d’oggi su quelle pietre che compongono i numerosi eremi e romitori sulle montagne calcaree dell’Appennino.

Nel nostro consueto SILENTIUM Stagionale, Ritiro Antropologico Esperienziale che abbiamo organizzato per le date del 10- 11 Ottobre  tratteremo proprio questi temi,  e come gli anacoreti medioevali, gli yamabushi giapponesi o i sadhu indiani,  ci immergeremo completamente in questi luoghi  di natura vivendo esperienze di silenzio, contemplazione, fatica e condivisione.

 

 

 

In questa particolare edizione ci troveremo in una delle zone operative della nostra Associazione Antropostudio, uno dei parchi nazionali più antichi d'Europa che conserva zone di wilderness inviolata, stiamo parlando del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise.

In questi luoghi incontaminati caratterizzati dall’incontro fra tradizione pastorale e natura selvaggia vivremo affascinanti contrasti  ambientali dai lussureggianti boschi solcati da vertiginose cascate sotto le quali mediteremo e terrificanti pareti di montagne calcaree che cadono strapiombando verso valle che da sempre hanno da sempre attratto  l’attenzione di Mistici e Santi che qui si sono ritirati per meglio contemplare la  meraviglia della creazione.

   

In questi luoghi con un approccio scientifico di carattere antropologico che caratterizza ogni nostra iniziativa, vivremo dal punto di vista esperienziale alcuni aspetti della vita eremitica:

 attraversando consapevolmente montagne, entrando nel ventre della terra attraverso grotte abitate già dall’uomo nel neolitico, mediteremo con gli elementi su delle alte vette, praticheremo Yoga e Gimnosofismo alla luce dell’alba sotto la fioca luce del’alba e mediteremo davanti al fuoco nella profonda notte.

Molte saranno le esperienze che vi lasceranno a bocca aperta e vi illumineranno; alcune metteranno alla prova la vostra determinazione le vostre convinzioni ed il vostro coraggio.

 Per comprendere tutto questo non vi resta che immergervi nella natura ed abbandonare gli agi alle vostre spalle per imparare a comprendere il mondo con occhi nuovi.

In questa Avventura nella Natura e nell'Anima  saremo guidati da Damiano Tullio, Alpinista, Guida Federtrek ma soprattutto Antropologo Culturale specializzato in Eco Antropologia Esistenziale, che negli ultimi anni ha sviluppato i suoi studi analizzando il ruolo della Natura come elemento Esistenziale costitutivo nella crescita emotiva dell’individuo. Insieme esploreremo tecniche e metodologie riassunte nel suo Saggio "Dalla Roccia al Samadhi" dove vengono affrontate dal punto di vista tecnico, cognitivo ed interiore le esperienze di una vita vissuta a contatto simbiotico con la Natura.  Ad oggi questo approccio è riconosciuto come metodo formativo all'interno di contesti scolastici ed universitari ed adoperato anche in diverse aree  terapeutiche come percorso Mindfoulness in Natura.

questo tipo di programma formativo è consigliato   Consigliamo  questo percorso ad ogni individuo, specialmente Genitori, ma soprattutto a coloro che lavorano con il pubblico specialmente, insegnanti, formatori, terapeuti, psicologi e medici;    ma anche a tutte quelle figure professionali che lavorano in contesti aziendali per favorire le capacità interrelazionali e sviluppare le capacità di ascolto delle proprie propensioni e di quelle dell'Altro. Vivamente consigliato a tutti coloro che frequentano o lavorano in Natura: istruttori, accompagnatori, guide alpine. Alcune tecniche apprese infatti possono essere utili per gestire meglio i gruppi ed affrontare eventuali problematiche esistenziali dei singoli legate alla sfera della consapevolezza, introspezione, evoluzione emotiva, cooperazione ed accettazione dei propri limiti.

 Durante queste esperienze tracceremo una linea tematica che generalmente affrontiamo durante i nostri corsi di formazione in AntropoEcologia

-   Le radici storiche del distacco in natura

-   Il passaggio iniziatico

-  Qui ed Ora, il linguaggio degli animali

-  Identità e Natura

-  Ecologia consapevole come metodo meditativo

-  Evoluzione in Natura dal bambino all'adulto

-  Il ruolo del cammino

-  Foreste ed approccio sensoriale

-  Alberi e Radicemento Fisico

-  Come riconoscere la natura come Spazio Interiore

-  AntropoEcologia come terapia dell’anima

-  Alberi, foglie e comunicazione

- Ormone Verde e Mindfoulness

-FORESTBATHING

-Barefoot Meditation

- Filosofia delle vette

- Etica e Natura

- Outdoor ed Estremo

A seguire il programma che in alcuni casi potrebbe variare minimamente in relazione alle condizioni metereologiche.

Sabato

Ore 08.30 Partenza,  Appuntamento presso Metro Rustica

Ore 10.00 Arrivo alle Grotte della Luppa Introduzione al Tema Autunnale di Silentium: l’Elemento Terra nella EcoAntropologia nello Yoga e Nella Meditazione.

Ore 12.00  Trekking archologico nel sito di Alba Fucens Pratica di Hatha Yoga in Natura  che avrà come tema la Terra ed il Radicamento Interiore (posizioni di equilibrio sui piedi)

Ore 13.30 pranzo al sacco nel bosco

Ore 14.30 Meditazione delle Acque  delle Cascata dell'Acqua Ventilata

Ore 16.00 Trekking a Cavallo in Zona di Riserva Integrale

18.00 Deer Watching, ci recheremo in un particolare  luogo nei pressi del Lago di Barrea dove per la qualità della vegetazione è possibile fare degli incontri a distanza ravvicinata con un branco di cervi di cui l'enorme capo branco Oreste è parecchio confidente con gli umani.

 Ore 18.30 Rientro e sistemazione in Agriturismo, Pratica di Vinyasa Yoga dedicata al radicamento, nella comprensione del rapporto fra Natura e Coscienza, Yoga Sutra e Sat Sang

Ore 20.30 Cena con menu a base di Prodotti tipici dell'Alto Sangro ( da comunicare se menu vegano o onnivoro)

Ore 22.00 Cammino Meditativa Notturno ed Avvistamento Orso con meditazione del fuoco con dibattito Antropologico Filosofico; tema : “il Cammino, in filosofia, elemento di evoluzione e terapia esistenziale”  compagni di viaggio : Rousseau, Platone, Walser, Kant.

Domenica

Ore 7.00 Sveglia e pratica del risveglio Yoga Surya Namaskara

Ore 7.30 Colazione

Ore 8.00 – Val di Rose - Inizieremo questo Trekking  Eco Antropologico e Naturalistico in una delle zone di Riserva Integrale più importanti del Parco, qui infatti dimora la più numerosa colonia di camosci dell'intero Appennino, fra panorami mozzafiato e natura incontaminata partendo da Civitella Alfedena ci dirigeremo verso la vetta del Monte Petroso, e la discesa sarà effettuata attraverso la parallela Valle Jannanghera che volge lo sguardo sul suggestivo lago di Barrea.

 Ore 13.00 in prossimità del Rifugio Forca Resuni,  Pratica Hatha Yoga in alta quota dedicata alla roccia e al radicamento con la terra.

 Ore 14.30 Pranzo al Sacco

Ore 17.30 Ritorno a Valle con laboratori Eco Antropologici dedicati alla percezione sensoriale e alla paura.

Ore 19.30 Partenza per Roma.

Prenotazioni

Per fini organizzativi accoglieremo le prime adesioni pervenute entro il 3 Ottobre.

Per la natura delle esperienze proposte , è nostro intento mantenere un numero limite di partecipanti per garantire il nostro standard qualitativo.

Riterremo la prenotazione valida soltanto attraverso conferma via mail al nostro indirizzo di posta elettronica info@antropostudio.org dal quale vi comunicheremo tutte le modalità di adesione. 

Dettagli

Nella quota di partecipazione per il Weekend  sono compresi tutti i pasti (da comunicare se onnivori o vegani, per dividere i due menu), il pernottamento e le varie attività in natura.

Costi:

Early Bird : Fino il 10 Settembre  200 (per stanza quadrupla), 230 (per stanza doppia)

Quota Standard : 250 (per la stanza quadrupla), 270 (per la stanza doppia)

Nella quota di partecipazione non è incluso il tesseramento e l’assicurazione Federtrek di 15 Euro annuali, che potrete utilizzare nelle attività della nostra Associazione Antropostudio e in tutte le altre Associazioni Affiliate per la durata di un anno.

Nella quota di partecipazione è incluso il tesseramento Antropostudio e non è incluso il tesseramento e l’assicurazione Federtrek di 15 Euro annuali, che potrete utilizzare nelle attività della nostra Associazione Antropostudio e in tutte le altre Associazioni Affiliate per la durata di un anno.

Modalità:

La nostra base logistica sarà sempre uno stupendo agriturismo nel cuore dei Monti della Meta dal quale ci muoveremo per le varie mete sopracitate

.

Cosa Portare per le attività escursionistiche

L’elemento fondamentale per un’escursione in sicurezza sono un buon paio di scarpe da trekking o da avvicinamento, preferibilmente con suola in vibram.

vestiario adatto alla stagione; pantaloni lunghi, maglietta di cotone o traspirante, pile, guscio e mantella in caso di pioggia (in montagna è sempre bene vestirsi a strati traspiranti da poter togliere o rimettere in caso di caldo o freddo). Doppio paio di calzettoni di riserva ed un piccolo cambio in caso di pioggia da lasciare in auto.

Ricordiamo che la nostra Associazione è sponsorizzata dallo storico brand di attrezzatura ed abbigliamento  Montura ,  presso il Montura Store di Roma, mostrando la tessera Socio Antropostudio ogni nostro affiliato potrà usufruire di particolari sconti  nell' acquisto, guidato da un personale altamente qualificato.

Da mettere nello zaino :

cappello con visiera in caso di sole eccessivo, e berretto pesante in caso di vento freddo, una macchinetta fotografica ed un binocolo per catturare l’istante dell’avvistamento della fauna locale, torcia frontale.

Consigliati ma non necessari i bastoncini telescopici per una migliore progressione in salita ed in discesa

La Fauna

Durante il trekking consigliamo vivamente di portare binocolo e macchinetta fotografica, nel percorso scelto è possibile fare l'avvistamento di cervi e caprioli, ed essendo questo il periodo di risveglio dal letargo con fortuna potremmo anche ammirare da lontano il furtivo passaggio dell'orso bruno marsicano.

Ricordiamo che la nostra Associazione è partner ufficiale con il Montura Store di Roma, qualora aveste bisogno di qualunque tipo di capo di abbiigliamento tecnico, calzature, zaini e materiali per questa esperienza, mostrando la tessera Socio Antropostudio avrete uno sconto speciale ed un personale altamente qualificato per consigliarvi nel migliore dei modi nella vostra scelta.

Info e Contatti

Associazione Antropostudio

Viale del Lido 62

00122 Ostia (Roma)

www.antropostudio.org

info@antropostudio.org